Rapunzel Schema Disney

Anche oggi la protagonista del nostro schema è una principessa, bionda e dai capelli lunghissimi: Raperonzolo (o Rapunzel). Apparsa per la prima volta nel 1822 in una fiaba dei fratelli Grimm, Rapunzel è rinchiusa nella torre, ma grazie ai suoi capelli può far arrampicare il principe per raggiungerla e salvarla, contro tantissimi nemici. La figura del nostro schema si rifà alla Rapunzel di Disney, film uscito nelle sale nel 2010. Vediamo come realizzarla.

Perfetta per quadretti da incorniciare o cuscini per le bambine

La nostra Rapunzel, realizzata in ricamo a punto a croce, può essere utilizzata per quadretti a cui aggiungere una bella cornice, oppure per comporre morbidi cuscini, perfetti per la camera da letto delle bimbe. Pronte a lavorare? Allora munitevi di tela Aida in cotone 44 o 55 quadretti, e riservatevi uno spazio di 70 quadretti per la larghezza e circa 85-90 per l’altezza. L’ago sarà un numero 24. E questi saranno i colori per la vostra tavolozza (DMC Mouliné Special a due fili). I rosa: rosa cipria n.818, rosa carne n.3713, rosa confetto n.957. I viola: lilla n.211, lavanda n.209. Infine vi serviranno un giallo/biondo n.973 ed un verde prato n.581. Completate con un bianco BLANC ed un nero n.310.

Seguite schema e proporzioni

Il lavoro è semplice da eseguire e si adatta anche alle principianti. Createvi un metodo: il consiglio è quello di cominciare dai colori di riempimento più ampi e poi procedere con i dettagli e le bordature. In questo caso partite dal giallo per i capelli di Rapunzel, poi passate alla gonna, con il lavanda n.209 ed al sottogonna col rosa cipria n.818. A questo punto occupatevi del corpetto, da ricamare nel lilla n.211, e delle maniche del vestito, realizzate in un rosa confetto n.957 alternato con il lilla. I bordi delle maniche vanno creati nello stesso colore del sottogonna, mentre l’ultimo ampio spazio è quello dedicato al colore di mani e piedi, con il rosa carne n.3713. Le rifiniture vanno infine eseguite con il BLANC per la sclera degli occhi, il verde prato n.581 per l’iride ed il nero n.310, stavolta ad un filo, per la bordatura.