Il ricamo a punto croce è l’arte di arricchire alcuni tipi di tessuto con disegni ornamentali realizzati con fili di seta, lana e cotone, per mezzo di un ago. Il Punto Croce è un idea originale per fare regali in maniera artigianale e ricercata. In questo sito troverai molti schemi punto croce gratuiti e molte idee per realizzare schemi punto croce di Winnie The Pooh, schemi punto croce della Walt Disney, schemi punto croce di Natale.



In questo sito troverete tutti gli schemi punto croce gratuiti, tanti consigli, lezioni pratiche sulle tecniche di base del punto croce, per chi comincia o per chi è già esperto, indicazioni sulle riviste e i libri sul ricamo più facili da consultare e alcuni cenni di storia del ricamo.



Come si fa il Punto Croce?

Il Punto Croce si ricama su tessuto a tessitura regolare. L’ago deve avere una cruna larga, in modo da allargare i punti del tessuto in ingresso e dare ancora maggiore regolarità al lavoro. L’ago deve avere anche la punta un po’ arrotondata, per lo stesso motivo.
Il filo ovviamente deve avere un diametro e una consistenza proporzionate al tessuto, all’ago e alla finalità che il ricamo deve avere.
I fili colorati (generalmente di cotone, lana o lino) vengono ricamati in modo da formare delle X affiancate l’una all’altra, in due mandate, una di andata in cui si lanciano tutte le diagonali inclinate nella stessa direzione, e una di ritorno in cui si ricama una seconda diagonale che vada ad incrociare la prima formando la caratteristica X del Punto Croce.

Nascita del Punto Croce

E’ un ricamo talmente antico da non poter dire con precisione dove e quando sia nato il Punto Croce. Le prime testimonianze risalgono all’858, in Asia Centrale.
La vera storia e la diffusione del Punto Croce avviene però nel Medioevo, in questo periodo infatti si estende nell’Europa Meridionale e conquista successivamente il resto del Vecchio Continente, grazie all’impiego del punto croce, principalmente, nelle vesti ecclesiastiche.